Storia

economiesuisse è la più longeva associazione nazionale delle imprese al mondo. L’associazione nasce nel 1870 quale organizzazione mantello delle già esistenti Camere di commercio cantonali e delle associazioni di categoria.

2020

economiesuisse festeggia i suoi 150 anni. Quale organizzazione mantello delle imprese svizzere, economiesuisse si impegna a favore di un’economia di mercato liberale.

2016

I Britannici decidono di uscire dall’Unione Europea (UE); la „via in solitaria“ intrapresa dalla Svizzera in Europa dal 1992 volge al termine. Dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti, inizia una guerra commerciale fra i tre principali partner commerciali della Svizzera: Stati Uniti, UE e Cina. Le imprese svizzere si vedono nuovamente confrontate ad una crescita del protezionismo.

I Britannici decidono di uscire dall’Unione Europea (UE); la „via in solitaria“ intrapresa dalla Svizzera in Europa dal 1992 volge al termine. Dopo l’elezione di Donald Trump alla presidenza degli Stati Uniti, inizia una guerra commerciale fra i tre principali partner commerciali della Svizzera: Stati Uniti, UE e Cina. Le imprese svizzere si vedono nuovamente confrontate ad una crescita del protezionismo.

Continuare a leggere
2014
Monika Rühl
economiesuisse

Direttrice di economiesuisse dal 2014. Al termine del suo studio in romanistica (francese e italiano) all’Università di Zurigo, Monika Rühl è entrata a far parte del servizio diplomatico e ha lavorato a Berna, Bruxelles e Ginevra. Dal 1998 al 2002, è stata consigliera d’ambasciata presso le Nazioni Unite a New York, in seguito è diventata Segretaria generale del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca.

Direttrice di economiesuisse dal 2014. Al termine del suo studio in romanistica (francese e italiano) all’Università di Zurigo, Monika Rühl è entrata a far parte del servizio diplomatico e ha lavorato a Berna, Bruxelles e Ginevra. Dal 1998 al 2002, è stata consigliera d’ambasciata presso le Nazioni Unite a New York, in seguito è diventata Segretaria generale del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca.

Continuare a leggere
2013
Heinz Karrer
economiesuisse

Presidente di economiesuisse dal 2013. Dopo un apprendistato quale impiegato di commercio presso la Società di banca svizzera (SBS) e un certificato di maturità, Heinz Karrer, anche giocatore di pallamano della nazionale svizzera, ha lavorato dapprima nel settore degli articoli sportivi. È diventato in seguito direttore dell’ Schweizer Sportartikel-Lieferanten-Verband (SPAF) nonché Presidente della Direzione generale e Delegato del Consiglio d’amministrazione di Intersport Holding. In seguito, ha assunto la presidenza della Direzione generale e membro della Direzione del Gruppo Ringier Schweiz dal 1995 al 1997. Membro della Direzione del Gruppo Swisscom responsabile del settore Marketing & Sales dal 1998 al 2002 è stato nominato CEO di Axpo Holding dal 2002 al 2014.

Presidente di economiesuisse dal 2013. Dopo un apprendistato quale impiegato di commercio presso la Società di banca svizzera (SBS) e un certificato di maturità, Heinz Karrer, anche giocatore di pallamano della nazionale svizzera, ha lavorato dapprima nel settore degli articoli sportivi. È diventato in seguito direttore dell’ Schweizer Sportartikel-Lieferanten-Verband (SPAF) nonché Presidente della Direzione generale e Delegato del Consiglio d’amministrazione di Intersport Holding. In seguito, ha assunto la presidenza della Direzione generale e membro della Direzione del Gruppo Ringier Schweiz dal 1995 al 1997. Membro della Direzione del Gruppo Swisscom responsabile del settore Marketing & Sales dal 1998 al 2002 è stato nominato CEO di Axpo Holding dal 2002 al 2014.

Continuare a leggere
Rudolf Minsch
economiesuisse

Direttore ad interim di economiesuisse nel 2013-2014. Dapprima insegnante delle scuole elementari e in una scuola professionale, Rudolf Minsch ha intrapreso gli studi di economia presso l’Università di San Gallo, dove ha concluso con una tesi di dottorato. Insegna in seguito presso l’Alta scuola tecnica ed economica di Coira. Nel 2007, egli raggiunge economiesuisse quale capo economista.

2012
Foto Rudolf Wehrli
economiesuisse

Presidente di economiesuisse dal 2012 al 2013. Studia teologia e filosofia a Basilea e a Zurigo. Dopo la sua tesi di dottorato, è entrato a far parte della società di consulenza McKinsey. Ha ricoperto ruoli di direzione presso Credit Suisse, Silent Gliss e Gurit Holding. È stato Vicepresidente e, dal 2012 al 2018, Presidente del Consiglio d’amministrazione di Clariant.

Foto Pascal Gentinetta
economiesuisse

Direttore di economiesuisse dal 2007 al 2013. Dopo gli studi e una tesi di dottorato presso l’Università di San Gallo, Pascal Gentinetta ha avviato la sua carriera in qualità di economista presso il Dipartimento federale delle finanze, nel quale si è occupato del finanziamento di grandi progetti infrastrutturali. Nel 1999 entra a far parte di Vorort e, in qualità di membro della Direzione, dal 2001 diventa Responsabile del settore Finanze e fiscalità presso economiesuisse. Dal 2014 svolge la funzione di Managing Director e Global Head Public Policy presso la banca Julius Bär.

Direttore di economiesuisse dal 2007 al 2013. Dopo gli studi e una tesi di dottorato presso l’Università di San Gallo, Pascal Gentinetta ha avviato la sua carriera in qualità di economista presso il Dipartimento federale delle finanze, nel quale si è occupato del finanziamento di grandi progetti infrastrutturali. Nel 1999 entra a far parte di Vorort e, in qualità di membro della Direzione, dal 2001 diventa Responsabile del settore Finanze e fiscalità presso economiesuisse. Dal 2014 svolge la funzione di Managing Director e Global Head Public Policy presso la banca Julius Bär.

Continuare a leggere
2008

L’accettazione da parte del popolo della seconda riforma dell’imposizione delle imprese apporta miglioramenti alle piccole e medie imprese (PMI). Le condizioni quadro per le PMI sono un tema centrale della federazione, dopo la pubblicazione di Vorort nel 1974 di un breviario per piccole e medie imprese. Negli anni ‘60 e fino agli anni ‘80, il numero delle società anonime registra una crescita vertiginosa. Oggi, le PMI rappresentano oltre il 99% delle imprese svizzere ed offrono due terzi degli impieghi nel Paese.

L’accettazione da parte del popolo della seconda riforma dell’imposizione delle imprese apporta miglioramenti alle piccole e medie imprese (PMI). Le condizioni quadro per le PMI sono un tema centrale della federazione, dopo la pubblicazione di Vorort nel 1974 di un breviario per piccole e medie imprese. Negli anni ‘60 e fino agli anni ‘80, il numero delle società anonime registra una crescita vertiginosa. Oggi, le PMI rappresentano oltre il 99% delle imprese svizzere ed offrono due terzi degli impieghi nel Paese.

Continuare a leggere
2007
Foto Gerold Bührer
economiesuisse

Presidente di economiesuisse dal 2007 al 2012. Dopo gli studi in economia, Gerold Bührer è diventato direttore finanziario presso Georg Fischer, dove ha fatto parte del Consiglio d’amministrazione dal 2000 al 2019. Fino al 2018 è stato Vicepresidente e del Consiglio d’amministrazione di Swisslife. Dal 1991 al 2007 è stato Consigliere nazionale PLR del Canton Sciaffusa.

2002
Ueli Forster Foto
economiesuisse

Presidente di economiesuisse dal 2002 al 2007. Dopo gli studi presso l’Alta scuola di commercio di San Gallo, Ueli Forster è entrato nel 1964 nell’azienda di ricami di famiglia Forster Rohner, di cui è stato Presidente del Consiglio d’amministrazione fino al 2010. Forster è stato membro del Direttorio commerciale di San Gallo, co-fondatore e Presidente dell’Industrie- und Handelskammer St. Gallen-Appenzell, dal 1990 membro di Vorort e dal 2000 Vicepresidente di economiesuisse. Inoltre, ha fatto parte di diversi Consigli d’amministrazione, svolgendo tra l’altro il ruolo di Vicepresidente presso Helvetia Versicherungen dal 1990 al 2008.

Presidente di economiesuisse dal 2002 al 2007. Dopo gli studi presso l’Alta scuola di commercio di San Gallo, Ueli Forster è entrato nel 1964 nell’azienda di ricami di famiglia Forster Rohner, di cui è stato Presidente del Consiglio d’amministrazione fino al 2010. Forster è stato membro del Direttorio commerciale di San Gallo, co-fondatore e Presidente dell’Industrie- und Handelskammer St. Gallen-Appenzell, dal 1990 membro di Vorort e dal 2000 Vicepresidente di economiesuisse. Inoltre, ha fatto parte di diversi Consigli d’amministrazione, svolgendo tra l’altro il ruolo di Vicepresidente presso Helvetia Versicherungen dal 1990 al 2008.

Continuare a leggere
2000

economiesuisse nasce dalla fusione tra l’Unione svizzera del commercio e dell’industria (Vorort) e la Società per il promovimento dell’economia svizzera (PROEC). La nuova Federazione delle imprese svizzere nasce ufficialmente a Losanna il 15 settembre 2000. Lo stesso anno, un gruppo di imprenditori svizzeri fonda il think tank Avenir Suisse.

economiesuisse nasce dalla fusione tra l’Unione svizzera del commercio e dell’industria (Vorort) e la Società per il promovimento dell’economia svizzera (PROEC). La nuova Federazione delle imprese svizzere nasce ufficialmente a Losanna il 15 settembre 2000. Lo stesso anno, un gruppo di imprenditori svizzeri fonda il think tank Avenir Suisse.

Continuare a leggere
1999

Nella nuova Costituzione federale del 1999 nell’articolo 147 viene sancita la procedura di consultazione e dunque viene confermato il ruolo delle associazioni nello Stato federale.

1998
Foto Rudolf Ramsauer
Vorort, in seguito economiesuisse

Direttore di Vorort, poi di economiesuisse dal 1998 al 2007. Dopo gli studi a Berna e presso l’Institut des Hautes Etudes Internationales a Ginevra, Rudolf Ramsauer ha intrapreso la sua carriera presso la Banca popolare svizzera. Ha lavorato in seguito per 17 anni al servizio della Confederazione, all’Ufficio federale degli affari economici esteri, all’Ambasciata svizzera a Washington D.C., nell’ambito dei negoziati commerciali multilaterali concernenti il GATT (oggi OMC), quale Vicepresidente dell’Ufficio federale degli affari economici esteri e quale ambasciatore e delegato del Consiglio federale agli accordi commerciali. Dal 2007 al 2016 è stato direttore della Comunicazione Mondo del gruppo Nestlé.

Direttore di Vorort, poi di economiesuisse dal 1998 al 2007. Dopo gli studi a Berna e presso l’Institut des Hautes Etudes Internationales a Ginevra, Rudolf Ramsauer ha intrapreso la sua carriera presso la Banca popolare svizzera. Ha lavorato in seguito per 17 anni al servizio della Confederazione, all’Ufficio federale degli affari economici esteri, all’Ambasciata svizzera a Washington D.C., nell’ambito dei negoziati commerciali multilaterali concernenti il GATT (oggi OMC), quale Vicepresidente dell’Ufficio federale degli affari economici esteri e quale ambasciatore e delegato del Consiglio federale agli accordi commerciali. Dal 2007 al 2016 è stato direttore della Comunicazione Mondo del gruppo Nestlé.

Continuare a leggere
1997
Foto Heini Lippuner
PROEC

Presidente della PROEC dal 1997 fino alla fusione con Vorort e alla nascita di economiesuisse nel 2000. È stato CEO di Ciba-Geigy dal 1988 al 1996. Ha svolto vari mandati di amministratore in grandi aziende svizzere, tra cui Novartis SA e Winterthur Assicurazioni, di cui è stato Vicepresidente.

1994
Foto Andreas F. Leuenberger
Vorort, poi economiesuisse

Presidente di Vorort a partire dal 1994 e primo Presidente di economiesuisse dopo la fusione nel 2000 e fino al 2001. Ha studiato economia a Basilea e a San Gallo, ha svolto una tesi di dottorato all’Università di Neuchâtel. È stato contemporaneamente COO e Vicepresidente del Consiglio d’amministrazione di Roche. Ha ricoperto il ruolo di amministratore di varie grandi imprese svizzere, tra cui Swisslife in qualità di Presidente e Givaudan in qualità di Vice Presidente. Dal 1987 è stato membro del Comitato direttivo della PROEC. In occasione della sua Presidenza è avvenuto il trasloco alla Haus der Wirtschaft alla Hegibachstrasse 47 a Zurigo. Impegnato anche nella fondazione di economiesuisse dopo la fusione tra PROEC e Vorort.

Presidente di Vorort a partire dal 1994 e primo Presidente di economiesuisse dopo la fusione nel 2000 e fino al 2001. Ha studiato economia a Basilea e a San Gallo, ha svolto una tesi di dottorato all’Università di Neuchâtel. È stato contemporaneamente COO e Vicepresidente del Consiglio d’amministrazione di Roche. Ha ricoperto il ruolo di amministratore di varie grandi imprese svizzere, tra cui Swisslife in qualità di Presidente e Givaudan in qualità di Vice Presidente. Dal 1987 è stato membro del Comitato direttivo della PROEC. In occasione della sua Presidenza è avvenuto il trasloco alla Haus der Wirtschaft alla Hegibachstrasse 47 a Zurigo. Impegnato anche nella fondazione di economiesuisse dopo la fusione tra PROEC e Vorort.

Continuare a leggere
1992

Nel febbraio 1992, gli Stati della Comunità europea (CE) firmano il Trattato di Maastricht che crea l’Unione Europea (UE) e pone le basi per una moneta unica. In maggio, gli Stati dell’Associazione europea di libero scambio (AELS), tra cui la Svizzera firmano il Trattato dello Spazio economico europeo (SEE) con la CE. Sempre in maggio, il popolo accetta l’adesione della Svizzera al Fondo monetario internazionale (FMI) e alla Banca mondiale. In ottobre, il Parlamento federale accetta il Trattato SEE, in novembre, le sezioni di Vorort si pronunciano a favore dell’adesione allo SEE. Tutti gli Stati dell’AELS, compresa la Svizzera, depongono una domanda d’adesione alla CE. Il 6 dicembre, mediante referendum, il popolo respinge di poco l’adesione della Svizzera allo SEE.

Nel febbraio 1992, gli Stati della Comunità europea (CE) firmano il Trattato di Maastricht che crea l’Unione Europea (UE) e pone le basi per una moneta unica. In maggio, gli Stati dell’Associazione europea di libero scambio (AELS), tra cui la Svizzera firmano il Trattato dello Spazio economico europeo (SEE) con la CE. Sempre in maggio, il popolo accetta l’adesione della Svizzera al Fondo monetario internazionale (FMI) e alla Banca mondiale. In ottobre, il Parlamento federale accetta il Trattato SEE, in novembre, le sezioni di Vorort si pronunciano a favore dell’adesione allo SEE. Tutti gli Stati dell’AELS, compresa la Svizzera, depongono una domanda d’adesione alla CE. Il 6 dicembre, mediante referendum, il popolo respinge di poco l’adesione della Svizzera allo SEE.

Continuare a leggere
1991
Porträtfoto Hans K. Jucker
(1927 - 2018)
PROEC

Presidente della PROEC dal 1991 al 1997. Ha conseguito la tesi di dottorato presso il Politecnico federale di Zurigo. Tra le altre cose è stato CEO e Presidente del Consiglio d’amministrazione di Alusuisse e membro del Consiglio d’amministrazione di UBS.

1990
Foto von Mattias Kummer
PROEC

Direttore della PROEC dal 1990 al 2000,  Matthias Kummer è un avvocato bernese. Inizialmente segretario del Dipartimento di giustizia del Canton Berna e dal 1978 segretario di Vorort. In seguito, è stato Responsabile per diversi anni del settore Corporate Public Affairs presso Zurich Insurance Group. Prima della fusione tra la PROEC e Vorort, Kummer ha lasciato l'associazione per fondare una società di consulenza specializzata in servizi finanziari.

Direttore della PROEC dal 1990 al 2000,  Matthias Kummer è un avvocato bernese. Inizialmente segretario del Dipartimento di giustizia del Canton Berna e dal 1978 segretario di Vorort. In seguito, è stato Responsabile per diversi anni del settore Corporate Public Affairs presso Zurich Insurance Group. Prima della fusione tra la PROEC e Vorort, Kummer ha lasciato l'associazione per fondare una società di consulenza specializzata in servizi finanziari.

Continuare a leggere
1989
(1925 - 1992)
PROEC

Presidente della PROEC dal 1989 al 1990. È stato Direttore degli Ateliers Charmilles a Ginevra (oggi Georg Fischer) nonché Vicepresidente dell’Unione svizzera degli imprenditori e membro del Comitato direttivo dell’Associazione padronale svizzera dell’industria delle macchine (oggi Swissmem).

1987
Porträtfoto Pierre Borgeaud
(1934 - 2019)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1987 al 1993. Ha fatto carriera nell’impresa Sulzer di Winterthur, dove è cresciuto.

 

Biografia di Pierre Borgeaud
Foto Kurt Moser
(*1936)
Vorort

Direttore di Vorort dal 1987 al 1998. Ha svolto diverse funzioni presso Ciba-Geigy, in particolare quale segretario generale. Ha soggiornato per vari anni a Singapore e a Hong Kong. È stato anche membro del Consiglio d’amministrazione delle PTT.

PROEC

Presidente della PROEC dal 1987 al 1989. Ha conseguito la tesi di dottorato presso il Politecnico federale di Zurigo e lavorato alla testa di diverse aziende svizzere.

1986

Lancio dell’Uruguay Round, che vuole impedire l’Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio (GATT) da parte dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC). Vorort accompagna le imprese svizzere nella transizione da una società industriale verso una società di servizi e difende la globalizzazione presso la popolazione. Portavoce delle imprese multinazionali con sede in Svizzera, Vorort diventa bersaglio degli oppositori alla globalizzazione – a sinistra, a destra e nei ranghi dell’ecologia.

Lancio dell’Uruguay Round, che vuole impedire l’Accordo generale sulle tariffe doganali e il commercio (GATT) da parte dell’Organizzazione mondiale del commercio (OMC). Vorort accompagna le imprese svizzere nella transizione da una società industriale verso una società di servizi e difende la globalizzazione presso la popolazione. Portavoce delle imprese multinazionali con sede in Svizzera, Vorort diventa bersaglio degli oppositori alla globalizzazione – a sinistra, a destra e nei ranghi dell’ecologia.

Continuare a leggere
1976
Foto Louis von Planta
(1917 - 2003)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1976 al 1987. È stato amministratore dell’impresa chimica Geigy a Basilea, promotore della fusione da cui è nata Ciba-Geigy e, in seguito, della fusione con Sandoz che ha dato nascita a Novartis.

Biografia di Louis von Planta
1973

Vorort si dota di una strategia di informazione e incarica Kurt Wild quale responsabile delle pubbliche relazioni. Dopo un secolo di esistenza, l’associazione appare ufficialmente all’opinione pubblica. Questa apertura avviene in stretta collaborazione tra il direttore di Vorort, Gerhard Winterberger, e il direttore della PROEC, Richard Reich.

1972

Il direttore di Vorort, Gerhard Winterberger, partecipa attivamente all’elaborazione dell’accordo di libero scambio tra la Svizzera e la Comunità europea (CE).

1971
Foto Richard Reich
(1927 - 1991)
POREC

Direttore della PROEC dal 1971 al 1990. È stato redattore della «Neue Zürcher Zeitung», poi di Schweizer Monatshefte, che ha presieduto a partire dal 1982.
 

 

Biografia di Richard Reich
Bild E: Fritz Hoffmann
(1925 - 2009)
POREC

Presidente della PROEC dal 1971 al 1987. Dottore in diritto, è stato Presidente del Consiglio d’amministrazione Micro-Electric SA, di Diners Club Suisse SA, della GipsUnion AG, Presidente della banca CA St. Gallen (oggi Acrevis). Ha svolto il ruolo di Consigliere d’amministrazione del cementificio Holderbank-Holcim e di Presidente del Consiglio d’amministrazione della Banca cantonale bernese.

Presidente della PROEC dal 1971 al 1987. Dottore in diritto, è stato Presidente del Consiglio d’amministrazione Micro-Electric SA, di Diners Club Suisse SA, della GipsUnion AG, Presidente della banca CA St. Gallen (oggi Acrevis). Ha svolto il ruolo di Consigliere d’amministrazione del cementificio Holderbank-Holcim e di Presidente del Consiglio d’amministrazione della Banca cantonale bernese.

Continuare a leggere
1970

Vorort festeggia i suoi 100 anni. In questa occasione, il segretario di Vorort, Bernhard Wehrli, pubblica un’opera per sottolineare l’anniversario: «Aus der Geschichte des Schweizerischen Handels- und industrie Vereins, 1870-1970 (Zürich: Rentsch, 1970)».

Bild Gerhard Winterberger
Vorort

Direttore di Vorort dal 1970 al 1987.
 

 

Biografia di Gerhard Winterberger
Foto Etienne Junod
(1914 - 2012)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1970 al 1976. Il ginevrino è stato inoltre direttore dell’impresa chimica basilese Hoffmann-La Roche.
 

 

 

Biografia di Etienne Junod
1966
(1904 - 1995)
Vorort

Direttore di Vorort dal 1966 al 1970. Ha svolto studi e tesi di dottorato in economia politica, attività nell’economia privata, in seguito presso il Servizio federale del controllo dei prezzi. Entrato a far parte di Vorort nel 1937 vi ha lavorato come primo segretario sotto il direttore Heinrich Homberger dal 1939 al 1966.

POREC

Presidente della PROEC dal 1966 al 1971. È stato Consigliere di amministrazione della Società di Banca Svizzera, Vicepresidente del Consiglio d’amministrazione di Globus SA, Vicepresidente della Tintoria Weidmann SA a Thalwil.

1964
Vorort

Presidente di Vorort dal 1964 al 1970. Hans Robert Schwarzenbach ha diretto l’impresa tessile familiare a Zurigo.
 

 

Biografia di Hans Robert Schwarzenbach
1963
Foto Max Schmidheiny
(1908 - 1991)
POREC

Presidente della PROEC dal 1963 al 1966. È stato proprietario del cementificio Holderbank.
 

 

Biografia di Max Schmidheiny
1960

Dopo la creazione della Comunità economica europea (CEE) nel 1957, gli «Outer Seven», ossia Gran Bretagna, Austria, Norvegia, Svezia, Danimarca, Portogallo e Svizzera fondano l’Associazione europea di libero scambio (AELS). Le sezioni di Vorort si pronunciano a favore dell’adesione della Svizzera all’AELS. Il direttore di Vorort siede automaticamente nel Comitato consultivo dell’AELS.

Dopo la creazione della Comunità economica europea (CEE) nel 1957, gli «Outer Seven», ossia Gran Bretagna, Austria, Norvegia, Svezia, Danimarca, Portogallo e Svizzera fondano l’Associazione europea di libero scambio (AELS). Le sezioni di Vorort si pronunciano a favore dell’adesione della Svizzera all’AELS. Il direttore di Vorort siede automaticamente nel Comitato consultivo dell’AELS.

Continuare a leggere
1957

L’Europa occidentale è divisa in due blocchi economici. Nel 1957, i «Sei», ossia la Francia, la Germania, l’Italia nonché il Belgio, il Lussemburgo e l’Olanda, istituiscono la Comunità economica europea (CEE). La Svizzera fa parte del blocco degli «Outer Seven», con la Gran Bretagna, l’Austria, la Norvegia, la Svezia, la Danimarca e il Portogallo. I «Sette» avviano dei negoziati con la CEE per l’accesso al mercato.

L’Europa occidentale è divisa in due blocchi economici. Nel 1957, i «Sei», ossia la Francia, la Germania, l’Italia nonché il Belgio, il Lussemburgo e l’Olanda, istituiscono la Comunità economica europea (CEE). La Svizzera fa parte del blocco degli «Outer Seven», con la Gran Bretagna, l’Austria, la Norvegia, la Svezia, la Danimarca e il Portogallo. I «Sette» avviano dei negoziati con la CEE per l’accesso al mercato.

Continuare a leggere
1955
(1910 - 1972)
POREC

Direttore della PROEC dal 1955 al 1970. Politico liberale ginevrino, ha diretto l’ufficio romando della PROEC dal 1943.
 

 

Biografia di Raymond Deonna
1951
Bild Carl Köchlin
(1889 - 1969)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1951 al 1964. Il Basilese Carl Koechlin ha lavorato nel gruppo chimico Geigy SA.
 

 

Biografia di Carl Koechlin
1948
Bild Georg Fischer
(1890 - 1966)
POREC

Presidente della PROEC dal 1948 al 1963. Lo sciaffusano Georg Fischer ha trasformato l’impresa Maag AG di Zurigo in un gruppo industriale di importanza internazionale.
 

 

Biografia di Georg Fischer
1947

Con l’accettazione degli articoli di ordine economico, la procedura di consultazione, ossia la consultazione delle organizzazioni mantello che era già praticata de facto, è de iure sancita nella Costituzione federale.

1946
Bild Ernst Speiser
(1889 - 0962)
POREC

Presidente della PROEC dal 1946 al 1948. Il Basilese Ernst Speiser è stato anche direttore dell’impresa BBC a Baden.
 

 

Biografia di Ernst Speiser
1945

Fine della Seconda Guerra mondiale. Vorort festeggia i suoi 75 anni. Davanti ai delegati, il suo Presidente, Hans Sulzer, pronuncia un discorso sui compiti di Vorort nel dopoguerra. Egli esorta le imprese svizzere a rinunciare alle celebrazioni e a mostrare l’esempio lavorando duramente e dando prova di responsabilità sociale: «Rimbocchiamoci le maniche e mettiamoci al lavoro.»

1943

Il Presidente di Vorort, Hans Sulzer, negozia con gli alleati a Londra. Ciononostante, diverse imprese svizzere, tra cui Sulzer, vengono registrate nell’ottobre 1943 su una lista nera.

1942

Il 20 novembre 1942, un gruppo di imprenditori fonda la Società per il promovimento dell'economia svizzera (PROEC). Quest’ultima avvia l’attività il 1. marzo 1943. La PROEC sostituisce il comitato d’azione delle organizzazioni economiche che si era formato nel 1935 e che si incontrava sporadicamente. Fino alla sua fusione con Vorort e la nascita di economiesuisse nel 2000, la PROEC aveva gli uffici a Zurigo, Ginevra, Berna e Lugano e pubblicava il «Bollettino di documentazione economica».

Il 20 novembre 1942, un gruppo di imprenditori fonda la Società per il promovimento dell'economia svizzera (PROEC). Quest’ultima avvia l’attività il 1. marzo 1943. La PROEC sostituisce il comitato d’azione delle organizzazioni economiche che si era formato nel 1935 e che si incontrava sporadicamente. Fino alla sua fusione con Vorort e la nascita di economiesuisse nel 2000, la PROEC aveva gli uffici a Zurigo, Ginevra, Berna e Lugano e pubblicava il «Bollettino di documentazione economica».

Continuare a leggere
Bild Julius Bührer
(1890 - 1946)
POREC

Fondatore e primo Presidente della PROEC. È stato direttore dell’impresa Georg Fischer e deputato al Consiglio degli Stati (Canton Sciaffusa).
 

 

Biografia di Julius Bührer
Bild Hermann Büchi
(1888 - 1959)
POREC

Direttoree della PROEC dal 1943 al 1955. Originario di Soletta, è stato redattore del giornale «Basler Nachrichten», noto per le sue posizioni liberali durante la Seconda Guerra mondiale.
 

 

Biografia di Hermann Büchi
1939

Il Vicepresidente di Vorort, Ernst Wetter, viene eletto Consigliere federale, alla testa del Dipartimento delle finanze. Vorort, diretto allora dal suo Vicepresidente nomina il suo primo direttore a tempo pieno: Heinrich Homberger, che resta in funzione per 26 anni, fino al 1965.

Bild Heinrich Homberger
(1896 - 1985)
Vorort

Direttore di Vorort dal 1939 al 1965. Heinrich Homberger è entrato in Vorort nel 1922, di cui è stato dapprima segretario, in seguito il primo direttore nel 1939.

 

Biografia di Heinrich Homberger
1935
Bild Hans Sulzer
(1876 - 1959)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1935 al 1951. È stato Presidente del Consiglio d’amministrazione di Sulzer Frères SA. Durante la Prima e la Seconda Guerra mondiale, è stato inviato del Consiglio federale nel ruolo di ministro e partecipante ai negoziati di Washington, Londra e Berlino. È stato uno dei padri fondatori dello Schweizerische Institut für Auslandsforschung a Zurigo e membro della società del Mont-Pèlerin.
 

 

Presidente di Vorort dal 1935 al 1951. È stato Presidente del Consiglio d’amministrazione di Sulzer Frères SA. Durante la Prima e la Seconda Guerra mondiale, è stato inviato del Consiglio federale nel ruolo di ministro e partecipante ai negoziati di Washington, Londra e Berlino. È stato uno dei padri fondatori dello Schweizerische Institut für Auslandsforschung a Zurigo e membro della società del Mont-Pèlerin.
 

 

Continuare a leggere
1931

Dopo il crollo del sistema finanziario internazionale, il segretario di Vorort, Otto Hulftegger, negozia il primo Clearing al mondo tra la Svizzera e l’Austria-Ungheria.

 

1927

Creazione dell’Ufficio svizzero di espansione commerciale (OSEC, oggi Switzerland Global Enterprise). Il suo primo Presidente è il Vicepresidente esecutivo di Vorort, Ernst Wetter. Di fronte all’ascesa del protezionismo, Vorort sostiene gli sforzi della Società delle Nazioni – di cui la Svizzera fa parte – per l’abolizione degli ostacoli al commercio. Vorort invita il Consiglio federale ad attuare le raccomandazioni della Conferenza sul commercio della Società delle Nazioni.

Creazione dell’Ufficio svizzero di espansione commerciale (OSEC, oggi Switzerland Global Enterprise). Il suo primo Presidente è il Vicepresidente esecutivo di Vorort, Ernst Wetter. Di fronte all’ascesa del protezionismo, Vorort sostiene gli sforzi della Società delle Nazioni – di cui la Svizzera fa parte – per l’abolizione degli ostacoli al commercio. Vorort invita il Consiglio federale ad attuare le raccomandazioni della Conferenza sul commercio della Società delle Nazioni.

Continuare a leggere
1924
(1859 - 1939)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1924 al 1934. John Syz nasce a New York e cresce a Zurigo. Ha lavorato come negoziante a Parigi, Londra e negli Stati Uniti, prima di dirigere un’impresa tessile a Dietikon.
 

 

Biografia di John Syz
Foto Ernst Wetter
(1877 - 1963)
Vorort

Vicepresidente esecutivo di Vorort dal 1924 al 1939. Ha studiato economia politica presso l’Università di Zurigo, fino all’abilitazione. Per poco tempo è stato direttore del Dipartimento del commercio della Confederazione. Ha raggiunto Vorort nel 1924 ed è stato eletto in Consiglio federale nel 1939.
 

 

Biografia di Ernst Wetter
1920

Vorort festeggia i suoi 50 anni. In questa occasione, il suo segretario, Otto Hulftegger, pubblica per la prima volta un’opera per l’anniversario: “Der Schweizerische Handels- und Industrieverein, 1870–1882 (Zürich, 1920)”.

1919

Un anno dopo lo sciopero generale del 1918, hanno luogo le prime elezioni parlamentari federali con voto proporzionale. I socialdemocratici e i rappresentanti dei partiti dei contadini e dei sindacati conquistano seggi. Vorort perde la sua maggioranza liberale nel Consiglio nazionale.

1917
Bild Afred Frey
(1859 - 1924)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1917 al 1924. È stato il primo collaboratore a tempo pieno di Vorort. Ha conseguito la licenza e il dottorato in economia all’Università di Zurigo. È stato attivo in Vorort dal 1882, dapprima come segretario. Ne ha assunto la direzione a partire dal 1900 quale Vicepresidente esecutivo.

 

Biografia di Alfred Frey
1907

Vorort si impegna per l’indipendenza della Banca nazionale svizzera, che viene fondata nel 1907.

1900
Foto Hans Wunderly-von Muralt
Vorort

Presidente di Vorort dal 1900 al 1917. Commerciante zurighese, ha guidato la principale filanda della Svizzera, Wunderly, Zollinger & Co. È stato pure Consigliere nazionale.

 

Biografia di Hans Wunderly-von Muralt
1897

Con la creazione dell’Unione Svizzera dei Contadini nel 1897, le associazioni mantello dello Stato federale sono al completo. Contemporaneamente nascono anche l’Unione svizzera delle arti e mestieri,  (1879), l’Unione sindacale svizzera (1881) e l’Unione svizzera degli imprenditori (1908). Dal 1932 e fino al 21. secolo, i loro direttori si incontrano nell’ambito della Delegazione economica permanente con la Segreteria di Stato dell’Ufficio federale degli affari economici esteri.

Con la creazione dell’Unione Svizzera dei Contadini nel 1897, le associazioni mantello dello Stato federale sono al completo. Contemporaneamente nascono anche l’Unione svizzera delle arti e mestieri,  (1879), l’Unione sindacale svizzera (1881) e l’Unione svizzera degli imprenditori (1908). Dal 1932 e fino al 21. secolo, i loro direttori si incontrano nell’ambito della Delegazione economica permanente con la Segreteria di Stato dell’Ufficio federale degli affari economici esteri.

Continuare a leggere
1882

Fine del sistema di rotazione di Vorort, a Zurigo si insedia la sede permanente. Nel 1931, la sede viene creata a Zurigo dove si trova ancora oggi. Le Camere di commercio cantonali si fondono per formare la Camera di commercio svizzera (SHK). La presidenza è assunta a turno da una Camera.

Bild Cramer-Frey
(1834 - 1900)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1882 al 1890. Il commerciante zurighese Conrad Cramer-Frey ha lavorato per diversi anni in Brasile. Di ritorno in Svizzera, è entrato in Consiglio nazionale e ha presieduto la Società zurighese dei commercianti (oggi Camera di commercio di Zurigo).

 

Biografia di Conrad Cramer-Frey
1880

Der Schweizerische Spinnerei-Verein tritt als erster Branchenverband dem Vorort bei. Somit war die Textilindustrie als innovativer und volkswirtschaftlich bedeutsamer Industriezweig des 19. Jahrhunderts im Verband vertreten. (Bild: Spinnerei im Hard, Winterthurer Bibliotheken, Sammlung Winterthur)

Bild Ernest Pictet
(1829 - 1909)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1880 al 1882. Banchiere ginevrino, è stato il fondatore della Camera di commercio di Ginevra nel 1865 e il cofondatore di Vorort nel 1870.

 

Biografia di Ernest Pictet
1878

Vorort nomina Arnold Eichmann segretario e assume il suo primo collaboratore. Dal momento che nessuno di Vorort pensava a prolungare il suo contratto di lavoro, Arnold Eichmann entra al servizio della Confederazione. Dapprima quale segretario dell’Ufficio federale del commercio, in seguito quale Direttore della Divisione del commercio.

Vorort nomina Arnold Eichmann segretario e assume il suo primo collaboratore. Dal momento che nessuno di Vorort pensava a prolungare il suo contratto di lavoro, Arnold Eichmann entra al servizio della Confederazione. Dapprima quale segretario dell’Ufficio federale del commercio, in seguito quale Direttore della Divisione del commercio.

Continuare a leggere
(1827 - 1893)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1878 al 1880. È stato comproprietario della seteria Bürkli Frères a Zurigo.
 

 

Biografia di Konrad Bürkli
1876
HLS Bild Koechlin
(1821 - 1893)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1876 al 1878. Il produttore di nastri di seta e banchiere basilese è stato uno dei padri fondatori dell’Unione basilese del commercio e dell’industria. Nel 1879, ha ricevuto la procura della Confederazione in occasione della conclusione dell’accordo commerciale con l’Italia.

 

Biografia di Alphons Koechlin
1874
Foto Gonzenbach
Vorort

Presidente di Vorort dal 1874 al 1876. Carl Emil Viktor von Gonzenbach è stato comproprietario dell’impresa tessile sangallese Frères Gonzenbach. Dopo alcuni soggiorni in Italia e nel Medio Oriente, ha presieduto il Direttorio commerciale di San Gallo. Con Peter Jenny è stato uno dei principali promotori della creazione di Vorort.

 

Biografia di Carl Emil Viktor von Gonzenbach
1872
Bild Leonhard Steiner
(1836 - 1920)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1872 al 1874. Leonhard Steiner ha ripreso la seteria paterna. È stato Presidente della Borsa di Zurigo e della Società zurighese dei commercianti (oggi Camera di commercio di Zurigo). Dopo aver subito pesanti perdite finanziarie e la liquidazione dell’azienda, si è fatto un nome come pittore e scrittore.

Biografia di Leonhard Steiner
1870

Creazione dell’Unione svizzera del commercio e dell’industria (USCI) il 12 marzo a Berna. Secondo i primi statuti, essa è presieduta a turni di un anno dalle Camere di commercio cantonali, che fungono da comitato direttivo («Vorort»). Il termine Vorort finisce col designare l’associazione stessa.

Creazione dell’Unione svizzera del commercio e dell’industria (USCI) il 12 marzo a Berna. Secondo i primi statuti, essa è presieduta a turni di un anno dalle Camere di commercio cantonali, che fungono da comitato direttivo («Vorort»). Il termine Vorort finisce col designare l’associazione stessa.

Continuare a leggere
(1831 - 1883)
Vorort

Presidente di Vorort dal 1870 al 1872. Alfred Ernst è stato socio della banca bernese von Wattenwyl Ernst e Co., diventata in seguito la Banca commerciale di Berna. Dal 1869 al 1875 è stato Presidente dell’Unione del commercio e dell’industria del Canton Berna, che per prima ha ripreso Vorort dalla neonata Unione svizzera del commercio e dell’industria, di cui è diventato il primo Presidente. Nel 1875, è diventato direttore della Banca cantonale ticinese a Bellinzona.

Presidente di Vorort dal 1870 al 1872. Alfred Ernst è stato socio della banca bernese von Wattenwyl Ernst e Co., diventata in seguito la Banca commerciale di Berna. Dal 1869 al 1875 è stato Presidente dell’Unione del commercio e dell’industria del Canton Berna, che per prima ha ripreso Vorort dalla neonata Unione svizzera del commercio e dell’industria, di cui è diventato il primo Presidente. Nel 1875, è diventato direttore della Banca cantonale ticinese a Bellinzona.

Continuare a leggere
1869
Bild letterhead Jenny
(1824 - 1879)
Vorort

Promotore dell’Unione svizzera del commercio e dell’industria (Vorort). Mentre era Presidente della Commissione del commercio di Glarona, ha chiesto nel 1869 a varie Camere di commercio cantonali in quale misura sarebbero state interessate a fondare un’Unione nazionale del commercio e dell’industria. Figlio di agricoltori, ha esordito come apprendista di commercio in Italia, poi ha lavorato per una società tedesca a Singapore. Ha fondato in seguito la propria ditta a Manila, nelle Filippine, dove ha rappresentato la Svizzera in qualità di console. In Svizzera, ha diretto con la sua famiglia una tipografia tessile e la società commerciale Blumer & Jenny, attiva a livello mondiale, con sede a Schwanden nel Cantone di Glarona. L'archivio economico glaronese si trova nella cosiddetta torre pendente della tipografia tessile, che oggi è un edificio protetto. In passato i tessuti stampati a colori venivano appesi in lunghe strisce ad asciugare.

Promotore dell’Unione svizzera del commercio e dell’industria (Vorort). Mentre era Presidente della Commissione del commercio di Glarona, ha chiesto nel 1869 a varie Camere di commercio cantonali in quale misura sarebbero state interessate a fondare un’Unione nazionale del commercio e dell’industria. Figlio di agricoltori, ha esordito come apprendista di commercio in Italia, poi ha lavorato per una società tedesca a Singapore. Ha fondato in seguito la propria ditta a Manila, nelle Filippine, dove ha rappresentato la Svizzera in qualità di console. In Svizzera, ha diretto con la sua famiglia una tipografia tessile e la società commerciale Blumer & Jenny, attiva a livello mondiale, con sede a Schwanden nel Cantone di Glarona. L'archivio economico glaronese si trova nella cosiddetta torre pendente della tipografia tessile, che oggi è un edificio protetto. In passato i tessuti stampati a colori venivano appesi in lunghe strisce ad asciugare.

Continuare a leggere
Vor 1848

Nella vecchia Confederazione, Vorort designa il Cantone direttore che convoca la Dieta federale e ne assume la presidenza. Con la creazione dello Stato federale nel 1848, comincia a prendere forma un’amministrazione federale.

1830

Vari Cantoni iscrivono la Libertà di commercio e di industria nelle loro nuove Costituzioni. Il Deputato britannico alla Camera dei comuni, Sir John Bowring, visita la Svizzera per studiare il libero scambio nella pratica. Nel 1836, egli redige il Report on the Commerce and Manufactures of Switzerland, presented to both houses of parliament by command of His Majesty. Si tratta del primo rapporto sulle organizzazioni commerciali ed industriali dei Cantoni svizzeri.

Vari Cantoni iscrivono la Libertà di commercio e di industria nelle loro nuove Costituzioni. Il Deputato britannico alla Camera dei comuni, Sir John Bowring, visita la Svizzera per studiare il libero scambio nella pratica. Nel 1836, egli redige il Report on the Commerce and Manufactures of Switzerland, presented to both houses of parliament by command of His Majesty. Si tratta del primo rapporto sulle organizzazioni commerciali ed industriali dei Cantoni svizzeri.

Continuare a leggere
1798

Con la proclamazione della Repubblica elvetica nel settembre 1798, tutte le Camere di commercio cantonali vengono sciolte, ad eccezione di quelle di San Gallo e di Zurigo. Dopo la mediazione del 1803, si sviluppano rapidamente nuove e potenti Camere di commercio in risposta al blocco continentale deciso da Napoleone e alla guerra economica che ne è seguita (dal 1806 al 1813).

ca. 1630

Creazione del Direttorio commerciale di San Gallo, la più antica Camera di commercio svizzera. Quest’ultima passa a sua volta alla società del Notenstein, che esisteva accanto alle corporazioni artigianali. L’edificio che ospitava la società di Notenstein era annesso alla Brühltor della città di San Gallo.

Ordinare la nostra documentazione

Il libro «En dialogue avec le monde. Les entreprises suisses aux XIXe et XXe siècles» / «Im Austausch mit der Welt. Schweizer Unternehmen im 19. und 20. Jahrhundert» scritto per mano  della storica dell’economia Andrea Franc sarà disponibile a partire da settembre 2020 presso l’editore Hier+Jetzt. Il libro racchiude una breve storia economica della Svizzera che porta i lettori in un viaggio dagli inizi dell'industria tessile glaronese ad oggi, l'epoca dell’ "America First", guardando al contempo anche al futuro. Potete ordinare il libro, in francese o tedesco, compilando il formulario sottostante. Il libro costa CHF 44.-. Il vostro ordine è vincolante.