# 15 / 2019
06.11.2019

Azioni collettive: pochi vantaggi, molti rischi

Da qualche tempo si assiste alla tendenza di introdurre nel codice di procedura civile degli strumenti di tutela giuridica collettiva. Le opzioni proposte nell’avamprogetto in vista della revisione del codice di procedura civile (AP-CPC) contribuirebbero a destabilizzare il nostro sistema giuridico, mentre per far valere le legittime pretese delle persone lese, esistono già diversi mezzi di procedura civile nonché delle possibilità tecnologiche impressionanti per raggruppare delle azioni. Inoltre, l’AP-CPC dovrebbe migliorare i mezzi di procedura civile in vigore, nell’interesse di coloro che chiedono giustizia. Un’applicazione sperimentale del diritto con nuove vie ancora inesplorate aumenterebbe i costi legati ai rischi per gli operatori e indebolirebbe inutilmente la nostra piazza economica.

L’essenziale in breve

Intentare un’azione legale per danni di lieve entità non è sempre conveniente per un individuo e questo per diverse ragioni. Far valere delle pretese per danni importanti che concernono un gran numero di persone può sollevare non pochi problemi. Per colmare queste presunte lacune del sistema giuridico si stanno attuando degli sforzi. Le proposte discusse vanno però troppo lontano. L’introduzione di strumenti di ricorso estranei alla cultura giuridica svizzera destabilizzerebbe il nostro sistema. Nuovi costi legati ai rischi si ripercuoterebbero infine sui consumatori, comportando un aumento generalizzato dei prezzi. Questo non apporterebbe grandi benefici e porrebbe problemi supplementari accompagnati da gravi rischi. Invece di sperimentare nuove vie legali, sarebbe preferibile sviluppare gli strumenti esistenti per esercitare dei diritti in maniera collettiva. Potrebbero essere a questo proposito delle soluzioni l’istituzione di organi di mediazione privati o di procedure d’arbitrato.

Posizione di economiesuisse

  • Per le imprese, l’applicazione effettiva ed efficiente del diritto è altrettanto importante della certezza del diritto.
  • Gli strumenti di tutela giuridica collettiva si allontanano dai principi della nostra cultura giuridica e costituiscono una minaccia per le procedure civili.
  • I miglioramenti nell’ambito di una protezione giuridica collettiva devono vertere in primo luogo sugli strumenti già esistenti e che si sono rivelati efficaci.
  • Bisogna evitare di creare un sistema giuridico basato sulla sfiducia che promuoverebbe le controversie.