Iniziativa «per l’autodeterminazione»: un passo decisivo verso l’isolamento della Svizzera

A fine novembre, gli Svizzeri voteranno su un progetto che rimette fondamentalmente in discussione la posizione di forza della Svizzera nel contesto dell’economia mondiale. L’iniziativa detta «per l’autodeterminazione» chiede che la Costituzione federale abbia la priorità assoluta sul diritto internazionale. La campagna «aperta-sovrana» mostra in un cortometraggio perché la Svizzera si metterebbe da sola i bastoni tra le ruote.

Il fornitore di formaggio grigionese si stupisce quando all'improvviso deve mostrare di nuovo i suoi documenti al valico di frontiera in alta montagna. E quando i funzionari doganali italiani gli segnalano gentilmente che deve scaricare la metà della merce, egli risponde in tono molto seccato. Questo è l'inizio del film che il regista Martin Guggisberg ha girato questa primavera per la campagna dell’alleanza «aperta-sovrana». Lo spot, che sarà diffuso in numerosi cinema all'aperto in Svizzera, è divertente e scherzoso, ma in realtà si tratta di una questione seria: numerose iniziative nazionali di destra rischiano di isolare la fiorente piazza economica svizzera. L'iniziativa detta «per l’autodeterminazione» dell’UDC è un grande passo …. nella direzione sbagliata. Per questo motivo economiesuisse si impegnerà fortemente il prossimo autunno, unitamente a una vasta alleanza composta da personalità provenienti dagli ambienti economici, politici e della società civile a sostegno del no.

 

aperta-sovrana